Top
Energie Archives - Terra dei Figli Blog
fade
39
archive,category,category-energie,category-39,eltd-core-1.2.1,flow child-child-ver-1.0.1,flow-ver-1.6.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-type2,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-header-style-on-scroll

TAGLI ALL’ENERGIA, IL PIANO DELLA COMMISSIONE EUROPEA È UNA RINCORSA A SCELTE SBAGLIATE DEL PASSATO

“Il piano per la riduzione della domanda energetica lanciato dalla Commissione UE è un tentativo di rincorrere disperatamente l’emergenza energetica per colpa delle scelte sbagliate del passato. Per troppo tempo le politiche della UE in tema di energia sono state fatte obbedendo solo al velleitarismo pseudo ambientalista e senza tener conto delle reali esigenze di cittadini e imprese. Se ci fosse stata meno utopia è più realismo nelle istituzioni europee, oggi non ci troveremmo in questa situazione”. È quanto ha affermato l’europarlamentare di Fratelli d’Italia-ECR, Nicola Procaccini,...

“Il piano per la riduzione de...

continua a leggere

DALL’EUROPA VIA LIBERA A GAS E NUCLEARE PER ARRIVARE ALLA TRANSIZIONE DEFINITIVA VERSO LE FONTI PULITE E RINNOVABILI     

Nei giorni scorsi il Parlamento europeo ha dato il via libera alla cosiddetta “Tassonomia verde”, con la quale ha stabilito la lista degli investimenti considerati sostenibili. Sono state considerate tali solo le attività che contribuiscono in modo sostanziale agli obiettivi ambientali previsti dalla UE, dall’adattamento dei settori strategici ai cambiamenti climatici alla transizione verso un’economia circolare, alla protezione e ripristino della biodiversità e degli ecosistemi a altri ancora. La Tassonomia è stata approvata grazie alla saldatura tra Partito Popolare Europeo, Conservatori, sovranisti e parte dei liberali di...

Nei giorni scorsi il Parlamen...

continua a leggere

TRANSIZIONE ENERGETICA E CONSUMO DEL SUOLO, ECCO COME IMPATTANO LE VARIE FONTI ENERGETICHE 

Per produrre energia, anche se essa deriva da fonti pulite o rinnovabili, si ha comunque una certa forma di impatto ambientale e consumo del suolo. A dimostrarlo, dati alla mano (è proprio il caso di dirlo) è l’autorevole sito internazionale www.ourworldindata.org attraverso un articolo di Hannah Ritchie. Nella sua trattazione il magazine online afferma che, a prescindere che si tratti di carbone, gas, nucleare o rinnovabili, ogni fonte di energia occupa terra, utilizza l'acqua e ha bisogno di alcune risorse naturali per il carburante o la...

Per produrre energia, anche s...

continua a leggere

ENERGIE RINNOVABILI, L’ITALIA PERDE COLPI NELLA PRODUZIONE, FRENATA DELL’IDROELETTRICO A CAUSA DELLA SICCITÀ

BRUXELLES - Nel 2021 l'Australia ha scavalcato l'Italia per capacità installata di impianti solari, mentre nel periodo gennaio-maggio le fonti di energia rinnovabili hanno coperto il 32,6% della richiesta elettrica contro il 38% di un anno fa. Si tratta di due notizie non certo incoraggianti rispetto alla capacità del nostro Paese di essere virtuoso e dinamico in campo energetico.    Nel dettaglio, per quanto attiene al primo dato il rapporto annuale di SolarPower Europe evidenzia che l’Italia lascia il sesto posto nella lista dei Pesi in ambito dei...

BRUXELLES - Nel 2021 l'Austra...

continua a leggere

FORNITURE DI GAS, LE GRANDI PREOCCUPAZIONI DELLE AZIENDE ITALIANE

La crisi energetica, in particolare le problematiche legate alla produzione di gas, continua a preoccupare il mondo produttivo italiano. Il difficile scenario che si è venuto a creare anche a seguito del conflitto in Ucraina e le relative conseguenze di carattere geopolitico, hanno indotto Confindustria a richiedere formalmente un’audizione al Comitato Tecnico di Emergenza e Monitoraggio del Sistema del Gas (CTEM) presso il MITE (Ministero della Transizione Ecologica), al fine di valutare attentamente tutte le possibili leve di riduzione della domanda e dei consumi di gas...

La crisi energetica, in parti...

continua a leggere

Una transizione verde macchiata di rosso. Danni per l’economia e l’ambiente

È stata già definita come “transizione rossa” e non più verde, a rimarcare il contenuto prettamente ideologizzato e davvero poco votato alla salvaguardia dell’ambiente, delle iniziative che l’Unione Europa intende mettere in atto per fronteggiare il cambiamento climatico. In realtà sono stati gli stessi esponenti della variopinta galassia delle forze di sinistra presenti al Parlamento di Bruxelles che hanno voluto etichettare il pacchetto di misure approvato ieri in aula dipingendolo di rosso e togliendo così ogni alibi al tentativo di far passare le attività varate come...

È stata già definita come “tr...

continua a leggere

LA FORZA DI UNA NAZIONE PASSA ANCHE PER L’ENERGIA LIBERA

La posizione centrale assunta dai fattori legati al futuro energetico e al cambiamento climatico rappresenta per l’Italia, come per gli altri Paesi, materia di necessario approfondimento in rapporto anche alle strategie da attuare per garantire uno sviluppo economico equilibrato. Fondamentali, al riguardo, sono le scelte di politica energetica che il nostro Paese è chiamato oggi a elaborare e attuare, ma che avranno una incidenza decisiva sulle generazioni future e che devono partire da due premesse essenziali. La prima è che L’Italia è tra i maggiori importatori...

La posizione centrale ass...

continua a leggere

Più ombre che luci nel nuovo piano energetico della UE”

Molte più ombre che luci nel piano energetico proposto dalla commissione europea per uscire dalla dipendenza dal gas importato dalla Russia e combattere il cambiamento climatico. È quanto ha affermato l’europarlamentare di FDI- ECR, Nicola Procaccini, responsabile del dipartimento Ambiente ed Energia del partito, commentando il RepowerEU presentato a Bruxelles. “È positivo che la Commissione apra alla modifica del PNRR, alla possibilità di poter attingere a tali fondi per aumentare la produzione energetica nazionale. Non c’è più nessuna scusa per il governo italiano, deve subito adeguare il...

Molte più ombre che luci nel ...

continua a leggere

LA CRISI ENERGETICA E I DANNI DELL’AMBIENTALISMO IDEOLOGIZZATO

In questi mesi in cui la vera emergenza nazionale (e non solo) è rappresentata dall’approvvigionamento energetico, sono di grande attualità ed interesse le tematiche che legano il rapporto tra energia e ambiente, nell’ottica soprattutto di garantire un giusto equilibrio tra sostenibilità e crescita economica, tra l’obiettivo di realizzare una transizione energetica per la salvaguardia del pianeta ed i tempi e modalità di realizzazione della stessa. Su questa situazione già estremamente complessa e ricca di variabili (basti pensare al dibattito sulla tassonomia verde che ha infiammato l’Europa...

In questi mesi in cui la vera...

continua a leggere